ortopantomografia igea sant antimoInformazioni sull’ortopantomografia

L’ortopantomografia, o panoramica dentale, è una radiografia che mostra in un’unica immagine tutti i denti, le mascelle e le articolazioni temporo-mandibolari.

A cosa serve

Questo esame viene comunemente utilizzato per un controllo dentale generale ma anche per monitorare e diagnosticare:

  • Malattie parodontali avanzate;
  • Cisti nelle ossa della mascella;
  • Tumori della mascella e carcinomi orali;
  • Disturbi dell’articolazione temporo-mandibolare (ATM);
  • Sinusite;
  • Problemi ai denti del giudizio

Pur non fornendo informazioni molto dettagliate sui singoli denti o sul tessuto molle, la panoramica dentale si rivela particolarmente utile come test per una prima analisi dello stato di salute generale dei denti. Essendo una procedura non invasiva e che prevede il ricorso ad una bassa dose di radiazioni, viene spesso utilizzata anche con i bambini, per osservare lo sviluppo dentale e mascellare.

Come prepararsi

La panoramica dentale non richiede una speciale preparazione. Si consiglia di rimuovere occhiali e qualsiasi oggetto metallico potenzialmente in grado di interferire con le immagini radiografiche. Per le donne in gravidanza si consiglia sempre di informare anticipatamente il medico il quale deciderà se è il caso o meno di svolgere l’ecografia. Anche se si dovesse optare per una decisione positiva, la panoramica dentale verrebbe comunque svolta minimizzando l’esposizione del feto alle radiazioni.

Come si esegue l’esame

Il test prevede l’utilizzo di una macchina a raggi X panoramica, composta da due lati. Su un lato troviamo il tubo a raggi X, sull’altro il rilevatore. La testa del paziente viene posizionata con mento, fronte ed appoggi laterali. Un dispositivo anti-morso potrebbe essere fornito al paziente, per consentirgli di aprire leggermente la bocca allineando correttamente i denti e, al contempo, di ottenere un’immagine più chiara.

Durante l’esame, il tubo radiografico ruota con un movimento a semicerchio attorno alla testa del paziente, cominciando con uno dei due lati della mascella per poi finire sull’altro. Una macchina a raggi X produce una piccola esplosione di radiazioni che attraversano il corpo, registrando l’immagine su uno speciale rilevatore. Le immagini radiografiche vengono archiviate elettronicamente come file digitali e rese accessibili per la diagnosi ed il trattamento della condizione riscontrata.

Il formato digitale permette, per giunta, allo specialista di regolare e modificare contrasto e luminosità dell’immagine, così da pervenire ad una migliore osservazione di specifiche strutture e tessuti.

Quanto dura

L’ortopantomografia si completa in pochi minuti. Una volta perfezionate le operazioni di preparazione del paziente e dei macchinari, è necessario attendere che l’immagine venga catturata. Di solito, ciò avviene in un lasso di tempo compreso tra i 10 ed i 20 secondi. L’esame è indolore e non comporta particolari rischi o complicazioni.

Richiesta informazioni

Compila il seguente modulo in ogni suo campo. Verrai ricontattato il prima possibile dal nostro personale che saprà rispondere a tutte le tue domande e saprà darti tutte le informazioni di cui hai bisogno.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

La tuo cellulare (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Preso atto dell'informativa al trattamento dei dati personali, l'utente:

esprime il consenso al trattamento per finalita' di cui all'art 3 lettere a) dell'informativa.