ecocolordoppler igea sant antimo

L’ecocolordoppler o più semplicemente ecodoppler è una procedura diagnostica indolore e non invasiva che consente di verificare la presenza di problematiche legate al flusso del sangue, come coaguli nelle vene o blocchi nelle arterie.

L’esame consiste in una semplice ecografia alla quale vengono associati valori visivi (Color) e acustici (Doppler) che consentano la valutazione dei vasi e del flusso ematico al loro interno.

L’ecocolordoppler è disponibile presso le due sedi del Gruppo Igea, il Centro Igea a Sant’Antimo e l’X-Ray Center a Grumo Nevano.

A cosa serve l’ecocolordoppler

L’ecocolordoppler consente di ottenere informazioni morfologiche (struttura, parete, decorso) e funzionali (flusso, velocità, direzione del sangue) su tutte le arterie e le vene principali di collo, addome, arti inferiori e superiori.

Quando fare l’ecodoppler

L’ecocolordoppler è un esame molto utile per lo studio e il monitoraggio delle principali patologie vascolari come aneurismi, stenosi arteriose e venose, trombosi e insufficienze venose.

Serve individuare lesioni aterosclerotiche, le placche che ostruiscono il flusso sanguigno e possono provocare trombi venosi.
L’esame serve a rivelare eventuali aneurismi o stenosi e occlusioni ai grossi vasi sanguigni addominali, patologie che spesso si sviluppano senza fornire particolari sintomi.

In particolare, si invita il paziente a sottoporsi al test ecocolor doppler nel caso in cui il medico sospetti la presenza di:

  • Trombosi venosa profonda (si verifica quando un coagulo di sangue si forma in una vena profonda all’interno del corpo);
  • Tromboflebite superficiale (infiammazione delle vene causata da un coagulo di sangue in una vena appena sotto la superficie della pelle);
  • Arteriosclerosi (restringimento o indurimento delle arterie che forniscono sangue alle gambe e ai piedi);
  • Tromboangioite obliterante (patologia rara in cui i vasi sanguigni delle mani e dei piedi mostrano infiammazione e gonfiore);
  • Tumori vascolari nelle gambe o nelle braccia.

Come prepararsi all’eco color doppler

Non c’è bisogno di seguire particolari indicazioni prima di sottoporsi all’eco color doppler. Le uniche avvertenze potrebbero essere rivolte ai fumatori ai quali il medico potrebbe chiedere di non fumare nelle ore che precedono l’esame. Il fumo, causando il restringimento dei vasi sanguigni, potrebbe influire sui risultati del test.

Come si esegue l’esame color doppler

L’esame color doppler è una procedura indolore e non invasiva durante la quale quasi nessuno avverte particolari disagi. Il paziente verrà fatto sdraiare su un lettino. La procedura prevede l’utilizzo di un gel che viene posizionato su un dispositivo portatile chiamato trasduttore. Tale dispositivo dirige le onde sonore ad alta frequenza nelle arterie o nelle vene.

Al fine di esaminare dettagliatamente le arterie, durante il test lo specialista posiziona i polsini in varie aree del corpo, così da confrontare la pressione sanguigna in più punti lungo il braccio o la gamba.

Il trasduttore invia onde sonore ai vasi sanguigni attraverso la pelle e altri tessuti del corpo.

Gli echi prodotti dalle onde sonore vengono trasferiti dal trasduttore al computer il quale procederà ad elaborare delle immagini. Sul monitor il medico potrà osservare il flusso sanguigno attraverso le arterie o le vene.

Quanto dura l’ecodoppler

L’esame viene completato in circa un’ora. Solitamente, dopo il test eco color doppler è possibile riprendere sin da subito le normali attività quotidiane, a meno che il medico non prescriva indicazioni differenti.

Risultati dell’ecografia color doppler

L’ecografia color doppler, qualora siano stati riscontrati flussi sanguigni anormali, potrebbe evidenziare alcune condizioni, tra cui:

  • Blocco nelle arterie, dovuto ad un accumulo di colesterolo;
  • Coaguli di sangue in una vena o arteria;
  • Occlusione venosa;
  • Patologia arteriosa spastica;
  • Circolazione sanguigna anomala.

Limiti dell’esame doppler

L’esame fornisce risultati abbastanza affidabili ma alcuni fattori potrebbero compromettere i risultati e comportare la necessità di ripetere il test. Tra questi ricordiamo:

  • Obesità in forma grave;
  • Aritmie o battiti cardiaci irregolari;
  • Malattie cardiovascolari

 

Richiesta informazioni

Compila il seguente modulo in ogni suo campo. Verrai ricontattato il prima possibile dal nostro personale che saprà rispondere a tutte le tue domande e saprà darti tutte le informazioni di cui hai bisogno.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

La tuo cellulare (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Preso atto dell'informativa al trattamento dei dati personali, l'utente:

esprime il consenso al trattamento per finalita' di cui all'art 3 lettere a) dell'informativa.