Le speranze di vita in Italia sono tra le più alte nel mondo

Una ricerca pubblicata su The Lancet (settimanale inglese di medicina) ha analizzato dati italiani quali cause di morte, aspettative di vita, anni vissuti con disabilità e malattie, dal 1990 al 2017, confrontando le stime con quelle degli altri paesi europei. L’aspettativa di vita è aumentata e in Europa siamo i primi: 83 anni per gli uomini e fino a 5 anni in più per le donne, tuttavia, la speranza di vivere in buona salute cala a 72 anni.

Malattie, fumo, alcol e alimentazione

Buone notizie sul fronte delle malattie. Rispetto agli 90 ci sono il 53,7% in meno di morti per malattie cardiache. Anche i tumori sono diminuiti, salvo che per alcuni come quelli al pancreas e alla prostata, che al contrario sono in aumento.

Oggi si muore di meno anche per fumo, alcol e rischi alimentari, ma i ricercatori sottolineano che questi rappresentano ancora i principali fattori di rischio in Italia. E aggiungono, che è necessario investire maggiormente nella prevenzione: nel 2015 il nostro sistema sanitario ha speso 87 euro pro capite nelle misure preventive; in Germania 111; nel Regno Unito 155.

Siamo sempre più vecchi

Quello che preoccupa di più è l’aumento dell’aspettativa di vita associato alla bassa fertilità. L’età media degli italiani nel 1990 era di 39 anni, nel 2017 è salita a 45. Un elemento che spiegherebbe l’aumento delle malattie legate all’avanzamento dell’età come l’Alzheimer (si stima che in Italia ci siano almeno mezzo milione di persone che ne soffre) e altre forme di demenza.

E infine c’è l’obesità

Un altro fattore che preoccupa i ricercatori è il tasso di obesità infantile: è il secondo più alto d’Europa ed è probabile che ciò influenzerà la salute della popolazione in futuro.

Le informazioni fornite in questo articolo hanno natura generale e sono pubblicate a scopo puramente divulgativo, pertanto non possono sostituire in alcun caso il parere del medico

2019 © Copyright - Gestione Centro di Diagnostica Radiologia ed Ecografica srl - P.Iva 01330151216 - C.F. 04386980637 - REA 359055 - Cap.Soc. €224.000,00