La malattia del bacio

La mononucleosi, o “malattia del bacio”, è una malattia comune soprattutto tra gli adolescenti, ma può manifestarsi anche nei più piccoli. Di solito si trasmette attraverso la saliva, con la tosse, uno starnuto, ma anche condividendo cibi e bevande o balsamo per le labbra.

Sintomi

Le persone con la mononucleosi manifestano spesso febbre alta, linfonodi ingrossati nel collo e nelle ascelle, e mal di gola. Di solito l’infezione non è grave e scompare da sola in 1-2 mesi con un trattamento minimo. Altri sintomi possono includere mal di testa, fatica, eruzione cutanea, tonsille gonfie, sudorazioni notturne. Occasionalmente anche la milza o il fegato possono gonfiarsi, ma la mononucleosi raramente è fatale. Non è facile da distinguere da altri virus più comuni come l’influenza.

Cause

La mononucleosi è generalmente causata dall’Epstein-Barr (EBV). Questo virus si diffonde attraverso il contatto diretto con la saliva e altri fluidi corporei come il sangue, o anche attraverso il rapporto sessuale. Tuttavia, non tutti coloro che sono esposti all’EBV contraggono la malattia. Come con molti virus, è possibile essere esposti e infettati dall’EBV senza ammalarsi. Di solito occorrono dalle 4 alle 8 settimane prima che i sintomi si manifestino dopo l’infezione.

Il virus di Epstein-Barr

Il virus Epstein-Barr è un membro della famiglia del virus dell’herpes. Dopo essere stato infettato, l’EBV rimane inattivo nel tuo corpo per il resto della tua vita. In rari casi si può riattivare, ma di solito non si manifesteranno sintomi.

Complicanze

In casi più rari è possibile sviluppare alcune complicanze.

Milza gonfia

È necessario aspettare almeno 1 mese prima di riprendere eventuali attività fisiche, per evitare di rompere la milza che può gonfiarsi a causa dell’infezione.

Infiammazione del fegato

L’epatite (infiammazione del fegato) o l’ittero (ingiallimento della pelle e degli occhi) possono occasionalmente verificarsi nelle persone affette da mononucleosi.

Complicanze rare

In casi ancora più rari, la malattia potrebbe provocare anemia (una diminuzione del numero dei globuli rossi), infiammazione del cuore, complicanze che coinvolgono il sistema nervoso, come la meningite o la sindrome di Guillain-Barré, e tonsille gonfie che possono ostruire la respirazione.

Le informazioni fornite in questo articolo hanno natura generale e sono pubblicate a scopo puramente divulgativo, pertanto non possono sostituire in alcun caso il parere del medico

2019 © Copyright - Gestione Centro di Diagnostica Radiologia ed Ecografica srl - P.Iva 01330151216 - C.F. 04386980637 - REA 359055 - Cap.Soc. €224.000,00