L'esposizione prolungata alla luce blu può accelerare l'invecchiamento

Una ricerca dell’Oregon State University suggerisce che l’esposizione alla luce blu emessa dai dispositivi elettronici accelera l’invecchiamento. Sono stati esaminati gli effetti della luce artificiale sul Drosophila melanogaster, un tipo di moscerino che condivide gli stessi tratti cellulari e di sviluppo degli esseri umani.

La luce blu accelera l’invecchiamento

Gli insetti esposti a 2 cicli giornalieri di 12 ore di luce blu e oscurità, vivevano effettivamente di meno rispetto a quelli tenuti alla luce naturale. Quelli che sono stati esposti al LED blu hanno subito danni ai neuroni cerebrali e alle cellule retiniche, che si sono manifestati in una ridotta capacità di arrampicarsi. Anche i moscerini ciechi (che avevano una mutazione che impediva loro di sviluppare gli occhi) mostravano un tipo simile di danno, implicando che il danno prodotta dalla luce non derivasse necessariamente dall’esposizione degli occhi.

Gli autori hanno affermato che la luce naturale è fondamentale per l’uomo e gli animali perché stimola l’orologio corporeo, che a sua volta regola l’attività cerebrale, la produzione di ormoni e la rigenerazione cellulare. Ma una sempre crescente esposizione alla luce artificiale può tradursi in un danno per il nostro orologio corporeo. La durata della vita umana è aumentata nel corso dell’ultimo secolo, perché la scienza ha trovato il modo di curare le malattie, ma allo stesso tempo, le persone trascorrono molto tempo davanti agli schermi.

Cosa fare?

I ricercatori hanno ammesso che rinunciare a telefoni e laptop non è un’opzione fattibile per ovvie ragioni, ma hanno suggerito di indossare occhiali con lenti ambra per filtrare la luce blu e proteggere le retine. Inoltre, sono stati raccomandati dispositivi che possono essere impostati per bloccare le emissioni blu.

Le informazioni fornite in questo articolo hanno natura generale e sono pubblicate a scopo puramente divulgativo, pertanto non possono sostituire in alcun caso il parere del medico

2019 © Copyright - Gestione Centro di Diagnostica Radiologia ed Ecografica srl - P.Iva 01330151216 - C.F. 04386980637 - REA 359055 - Cap.Soc. €224.000,00