Prodotti ascellari e cancro al seno. Esiste una relazione?

Non ci sono prove sufficienti a sostegno della convinzione che l’uso dei deodoranti aumenti la possibilità di contrarre il cancro al seno. Il principale rischio correlato all’uso di questi prodotti è che possono causare irritazione alla pelle se un taglio viene infettato.

Origine del mito

La storia secondo la quale il deodorante causa il tumore è stata diffuso via e-mail, sui siti Web e persino su alcuni giornali. La storia cambia da fonte a fonte, ma in generale, tutti i messaggi affermavano che i prodotti ascellari contengono sostanze chimiche dannose, come l’alluminio, che potrebbero essere assorbite dalla pelle. La rasatura con una lama provocherebbe piccoli intaccamenti delle ascelle, che permetterebbero alle sostanze di entrare nei linfonodi sotto il braccio. In questo modo le cellule si trasformano in cancro a causa dell’elevato accumulo di tossine. Ma tutto questo è infondato. Oltre ai numerosi studi che confutano questa storia, non ci sono prove che la nostra pelle assorba una quantità significativa di alluminio dagli antitraspiranti ed è improbabile che un piccolo taglio nella pelle consenta a una fonte importante di agenti cancerogeni di entrare nel corpo e raggiungere le cellule del seno.

Gli studi che confutano il mito

Negli ultimi decenni numerosi studi hanno esplorato una possibile connessione tra prodotti ascellari e prevalenza del cancro al seno. Ma i risultati non hanno mostrato un aumento del tasso di tumore al seno per le donne che hanno riferito di usare prodotti ascellari, o per le donne che hanno applicato il prodotto entro un’ora dopo la rasatura. Nel 2006, uno studio su scala minore ha supportato i risultati originali e nel 2016 una revisione sistematica ha anche concluso che non esiste alcun legame tra prodotti ascellari e aumento del rischio di cancro al seno. In effetti, i risultati hanno indicato che l’uso di antitraspiranti era protettivo.

Organizzazioni di fama mondiale suggeriscono che il legame tra l’uso di deodoranti o antitraspiranti e il cancro al seno, semplicemente non esiste.

Gli esseri umani sono esposti all’alluminio da alimenti, imballaggi, pentole, acqua, aria e medicine, ma ne vengono assorbite solo piccole quantità che di solito vengono immagazzinate innocuamente nell’osso. In qualsiasi momento, il corpo umano medio contiene molto meno alluminio di una compressa antiacida.

Informazioni fornite in questo articolo hanno natura generale e sono pubblicate a scopo puramente divulgativo, pertanto non possono sostituire in alcun caso il parere del medico

2019 © Copyright - Gestione Centro di Diagnostica Radiologia ed Ecografica srl - P.Iva 01330151216 - C.F. 04386980637 - REA 359055 - Cap.Soc. €224.000,00