Meno tv e più colazione. Il vostro cuore ve ne sarà grato

Meno tv e più colazione è una ricetta salvacuore. È ciò che emerge da due studi della Prima clinica di Cardiologia della Università nazionale di Atene. Le persone che hanno mangiato regolarmente una sana ed energetica colazione, e hanno trascorso meno tempo davanti alla tv, hanno registrato una minore possibilità di contrarre malattie cardiache o di subire un ictus. I ricercatori hanno monitorato la salute del cuore e una varietà di fattori di stile di vita in 2.000 greci con più di 40 anni.

Un po’ di dati

I soggetti che guardavano per più di 21 ore a settimana la tv, avevano quasi il doppio delle probabilità di registrare un accumulo di placca nelle arterie rispetto a quelli che invece la guardavano per meno tempo. Inoltre, chi guardava la tv per molto tempo, aveva anche più possibilità di riscontrare ipertensione e diabete.

Coloro che mangiavano una colazione molto energetica, che costituiva il 20% alle calorie giornaliere, godevano di arterie molto più sane rispetto a chi mangiava meno, o non faceva affatto colazione.

Analogamente, nelle arterie carotidi è stata trovata più placca nel 28% delle persone che saltano la colazione, nel 26% di quelle che consumano una colazione a basso consumo energetico e nel 18% di quelle che consumano una colazione ad alta energia.

Confrontando alcuni precedenti studi i ricercatori hanno offerto due possibili spiegazioni: la prima è che le persone che fanno colazione tendono a mangiare cibi più sani e hanno minori stili di vita poco salutari (come il fumo e la sedentarietà); la seconda è che gli alimenti specifici per la colazione consumati nel gruppo ad alta energia, come i latticini, possono portare benefici alla salute del cuore.

E la tv non guardatela sempre da seduti

Un ulteriore esperimento ha diviso i partecipanti in tre gruppi, in base al numero di ore trascorse a guardare la televisione ogni settimana: un numero basso (sette ore o meno), moderato (da 7 a 21 ore) e alto (più di 21 ore).

Il gruppo che guardava la tv per più di 21 ore, aveva quasi il doppio delle probabilità di avere le placche nelle arterie rispetto al gruppo che guardava la tv per un massimo di 7 ore.

Fonte: cucinanaturale.it

Informazioni fornite in questo articolo hanno natura generale e sono pubblicate a scopo puramente divulgativo, pertanto non possono sostituire in alcun caso il parere del medico.

2019 © Copyright - Gestione Centro di Diagnostica Radiologia ed Ecografica srl - P.Iva 01330151216 - C.F. 04386980637 - REA 359055 - Cap.Soc. €224.000,00