La-fabella,-l'osso-dimenticato-Igea-S.-Antimo

La fabella, un piccolo osso del ginocchio nascosto dietro a un tendine, sta ritornando in grande stile dopo essere quasi sparito dal corpo umano: non è detto sia una buona notizia, perché dà spesso problemi.

Lo scarto dell’evoluzione

Fabella è un termine latino che significa “pallina”, “fagiolino” ed è un osso nascosto nel tendine di un muscolo della regione flessoria posteriore dell’articolazione. Scartato dall’evoluzione, è tre volte più comune oggi di quanto lo fosse cent’anni fa.

La fabella fa male

In pochi hanno sentito parlare di questo osso che fa parlare di sé soltanto quando dà noia: la fabella è infatti spesso collegata ad artrite e infiammazione articolare.

Si pensa contribuisca a dare stabilità, ma non deve avere un ruolo determinante, se fino a poco tempo fa sembrava sul punto di scomparire.

Gli studi scientifici

Gli scienziati di Imperial College London hanno analizzato i risultati di esami diagnostici (raggi X, risonanze magnetiche e dissezioni) effettuati su 21 mila ginocchia in 27 Paesi negli ultimi 150 anni di storia della medicina.

Nel 1875, la fabella si trovava nel 17,9% della popolazione.

Nel 1918, nell’11,2%: sembrava destinata a un rapido congedo.

Ma nel 2018, è stata trovata nel retroginocchio del 39% del campione di popolazione osservato.

A cosa serviva

Anticamente, quest’osso doveva servire, come la rotula, a ottimizzare il lavoro meccanico dei muscoli. Ma quando gli antenati di uomo e grandi scimmie si separarono, la fabella dovette sembrare superflua, nelle dinamiche evolutive. Più interessante è immaginare perché sia tornata, dal momento che non sempre è un ritorno gradito.

Perchè è ritornata

Uno dei pochi cambiamenti ambientali che ha interessato tutto il mondo nell’ultimo secolo è la migliore alimentazione. L’ipotesi è che con una dieta più ricca l’uomo sia divenuto più alto e più pesante, sottoponendo le ginocchia a una maggiore pressione. Questo potrebbe spiegare la recente diffusione della fabella.

Fonte: Focus.it

I contenuti di questo articolo sono pubblicati solo a scopo informativo, pertanto non sostituiscono il parere del medico.

2019 © Copyright - Gestione Centro di Diagnostica Radiologia ed Ecografica srl - P.Iva 01330151216 - C.F. 04386980637 - REA 359055 - Cap.Soc. €224.000,00