risonanza-senza-paura igea s.antimo

La paura di essere chiusi in uno stretto tubo è un incubo comune dei pazienti che talvolta rifiutano l’esame per questo motivo. In realtà la Risonanza Magnetica non è “chiusa” come le macchine di 20 anni fa. A quei tempi la Risonanza Magnetica veniva effettuata in un tunnel stretto e lungo e l’ansia era giustificata.

Ansia per l’esame

Alti livelli di ansia durante l’RM sono comuni in un’elevata percentuale della popolazione, questo può determinare una difficoltà a restare immobili con conseguenze sulla validità dei risultati, mentre in alcuni casi è richiesta la sedazione del paziente. Una certa percentuale di pazienti si rifiuta di portare a termine l’esame o ritarda di molto il momento dello stesso con chiare conseguenze negative per la salute, e con un incremento dei costi sanitari.

Le paure più comuni

Un ruolo fondamentale è dato dai pensieri negativi, dalle cognizioni associate alla reazione d’ansia. Infatti, non è la situazione di per sé ad essere pericolosa, ma il modo in cui la interpretiamo, il significato che ne diamo. Uno studio ha esaminato l’associazione tra cognizioni e livello di ansia durante l’esame e le tre paure più significative sono la paura di soffocare, di non riuscire a respirare e la paura di perdere il controllo, di andare fuori di testa.

Comfort 3Tesla

Oggi tutte le apparecchiature sono semiaperte o addirittura aperte, e lasciano libere le parti del corpo non sottoposte all’esame. Le apparecchiature sono sempre più confortevoli, e il paziente , anche se claustrofobico o obeso, può effettuare l’esame senza problemi. La paura però, talvolta resta nell’immaginario dei pazienti. Per vincere i timori le tecniche sono sempre più specializzate: la RM 3Tesla, una delle tecnologie diagnostiche più accurate al mondo, è in grado non solo di fornire immagini di altissima qualità, ma anche di accogliere i pazienti durante l’esecuzione degli esami in grande comfort, grazie alla possibilità di proiettare a tutta parete immagini rilassanti e di avvolgere le persone con un’incredibile gamma di colori mentre ascoltano musica in cuffia, azzerando l’effetto rumore tanto temuto.

Perciò la prossima volta che dovete sottoporvi a una Risonanza Magnetica, state tranquilli: non c’è niente di cui avere paura!

I contenuti di questo articolo sono pubblicati solo a scopo informativo, pertanto non sostituiscono il parere del medico.

2019 © Copyright - Gestione Centro di Diagnostica Radiologia ed Ecografica srl - P.Iva 01330151216 - C.F. 04386980637 - REA 359055 - Cap.Soc. €224.000,00