stanchezza-in-primavera-Igea-Santantimo

Con l’arrivo della primavera, le giornate si allungano e le ore di luce in più ci regalano energia e ci migliorano l’umore. Poi l’equilibrio ormonale ne risente un po’ e arrivano il nervosismo e la stanchezza. Vediamo come porre rimedio a questi piccoli inconvenienti

La luce ci influenza la vita

La variazione di intensità e quantità della luce viene avvertita dal corpo che dà inizio a una cascata di cambiamenti fisiologici. Quando le giornate si allungano le frequenze luminose colpiscono un gruppo di neuroni al centro del cervello e da qui vanno all’ipotalamo, la ghiandola che “dirige” il nostro assetto ormonale. Questa, come reazione, blocca prima di tutto la produzione di un’importante sostanza, la melatonina, l’ormone che regola il sonno. Per questo ci si sveglia prima e ci si sente un po’ più irrequieti.

Il metabolismo cambia

Durante l’inverno, il nostro metabolismo si è assestato in modalità di accumulo per difendersi dal freddo. Quando diminuisce la melatonina, sale il livello dei neurotrasmettitori che attivano il metabolismo: serotonina e dopamina. Il corpo entra in fase di attività e aumenta la voglia di muoversi. Anche la tiroide lavora di più rispetto all’inverno.

La reazione degli organi

La maggiore quantità di luce stimola anche il surrene e fa sì che questa ghiandola produca più ormoni steroidei e anabolizzanti, quelli che contribuiscono a costruire la massa muscolare. I muscoli, quindi, sono più reattivi e rispondono meglio all’esercizio.
Se si avverte di più la stanchezza, non è solo perché le giornate più lunghe ci fanno stare più svegli. Dipende anche dal fatto che tutto l’organismo risente del super lavoro del fegato. Questo organo “spazzino”, infatti, sta lavorando al massimo. Con il metabolismo accelerato, i depositi di grasso si sciolgono e le tossine entrano in circolo e il fegato è costretto ad aumentare la sua attività di depurazione. Per questo è ancora più importante mangiare bene: se si portano a tavola troppi zuccheri, cibi elaborati e si esagera con l’alcol, il corpo fa ancora più fatica.

La vitamina D

Ora che è primavera, approfitta della luce del sole più che puoi e assorbi tanta vitamina D per le ossa. Diventeranno più forti e affronterai meglio il passare degli anni.

I contenuti di questo articolo sono pubblicati solo a scopo informativo, pertanto non sostituiscono il parere del medico.

2019 © Copyright - Gestione Centro di Diagnostica Radiologia ed Ecografica srl - P.Iva 01330151216 - C.F. 04386980637 - REA 359055 - Cap.Soc. €224.000,00